IL PARCO

IL PLANETARIO

IL MUSEO

L'OSSERVATORIO

LO STAFF

Home

Visite Guidate

OFFERTA SCUOLE

Dove si trova

Contatti

Teatro delle Stelle

Laborat. Missilistica

ArcheoAstronomia

Meridiane

RadioTelescopio

 
- il PARCO ASTRONOMICO SAN LORENZO -

g

g

Nasce da un sogno del proprietario e gestore Giuseppe De Filippi, tenuto nel "cassetto" per oltre 10 anni, da quando, dopo gli studi, ha incominciato l'opera di Divulgazione Astronomica nelle Scuole e negli Eventi pubblici.

Il Parco Astronomico ha visto posare la sua prima pietra nell'Autunno del 2012.

Realizzato con sacrificio, dedizione, i risparmi di una vita e senza chiedere un centesimo di contributo pubblico, il Parco ha aperto ai suoi primi Visitatori il 7 agosto 2013 e da allora ha continuato a macinare grandi numeri: circa 5.600 alunni e studenti (provenienti da 113 Istituti anche al di là della Puglia) nell'a.s. 2017/2018 e circa 4.700 Visitatori nelle aperture pubbliche in un anno, con picchi più alti nei mesi turistici di luglio e agosto.

Il Parco, nonostante la sua giovane "età", si evolve in continuazione e ogni anno propone nuovi Percorsi e nuove Attrazioni per ampliare la sua Offerta e soddisfare anche la più piccola richiesta.

Il Parco Astronomico San Lorenzo, dati alla mano, si conferma ufficialmente, ancora una volta, il più visitato Centro Scientifico (non solo Astronomico) della Regione...

Buona navigazione!

g

g

Il Parco Astronomico San Lorenzo nasce in uno dei più bei contesti agricoli e naturalistici, nello specifico quello della zona “Manfio - Mascarane”, sulla provinciale Casarano - Ruffano (Le) km 3. Grazie ad un’opera di recupero di una zona basso-collinare con un’estensione di circa un ettaro su totali due ettari di terreno, quasi interamente lasciata all’incuria e all’abbandono, il Parco Astronomico San Lorenzo è un progetto di valorizzazione del territorio, con una struttura dalla esplicita modernità del suo utilizzo, nello stesso tempo eco-compatibile nel rispetto dell’ambiente in cui si vuole inserire e a “impatto zero” per la fauna e la flora esistenti.

g

Perché il Parco Astronomico
Il Parco Astronomico San Lorenzo rappresenta uno strumento di arricchimento culturale per la popolazione locale e non solo: un’opera per la divulgazione dell’astronomia e delle scienze affini che consentirebbe di incrementare il panorama culturale provinciale, regionale e di tutto il sud Italia.
Infatti sul territorio non è attualmente presente una struttura con le caratteristiche idonee ad affrontare questo tipo di attività sia dal punto di vista teorico che, soprattutto, pratico e il Parco Astronomico valorizza l’ambito rurale e, allo stesso tempo, integra ottimizzando le sinergie rivolte al raggiungimento dell’obiettivo preposto.
 
La Struttura del Parco Astronomico

Originale nella sua forma che ricorda quella di un “crop circle” (“cerchio nel grano”) (vedere immagini), è tra i più moderni e attrezzati. Il Parco Astronomico San Lorenzo dispone delle seguenti installazioni:

    Planetario Digitale 3D: è uno straordinario simulatore delle apparenze del cielo, inesauribile per potenzialità educative e per le emozioni che è in grado di suscitare. La cupola emisferica di 7 metri di diametro in cui verrebbe installato il particolare video-proiettore, ospiterebbe fino a 50 persone comodamente sedute su altrettante poltrone, posizionate sotto uno schermo emisferico, sul quale potenti computer sono in grado di riprodurre con una fedeltà tutta da scoprire l’aspetto del cielo stellato visibile ad un certo orario da qualsiasi località della Terra. Vanto esclusivo del Planetario Digitale sarebbe la possibilità di proiettare filmati con l’emozione di un’avvolgente visione a 360°, con un effetto 3D naturale senza l’ausilio di occhiali specifici.
    Osservatorio Astronomico: si tratta di una cupola del diametro di 2,5 metri, posizionata su una piattaforma circolare di 7 mt di diametro, con all’interno un potente telescopio a riflessione da 30 cm di diametro, capace di raccogliere quasi 1000 volte più luce rispetto alla pupilla umana e di spingere dunque l’occhio del visitatore fino ad una distanza di migliaia di anni luce dalla Terra. Un’altra piattaforma esterna, adiacente all’osservatorio sempre circolare del diametro di 8 mt, permette di disporre di uno spazio di 50 mq sul quale è possibile posizionare altri telescopi e condurre delle lezioni all’aperto del cielo stellato (orientamento con le costellazioni).
    Museo del Cosmonauta (di Astronautica): la cupola semi-sferica di 13 mt di diametro ha una copertura di circa 130 mq ed ospita una grande quantità di materiale storico dedicato all’esplorazione spaziale; può essere utilizzata anche come sala conferenze, soprattutto nelle stagioni fredde in cui si necessita di spazi chiusi, ospitando più di 100 persone che all’occorrenza starebbero comodamente sedute: Lo spazio è attrezzato con i più moderni impianti per la comunicazione, impiegato ordinariamente per le presentazioni introduttive ai percorsi formativi, nonché perfettamente idoneo ad ospitare convegni, conferenze, corsi ed esposizioni. Le sue dotazioni tecniche consentirebbero di proiettare filmati supportati dagli odierni sistemi informatici e di operare collegamenti esterni per videoconferenze.
    Piazzette esterne per Attività del Parco: gli spazi esterni, tre nello specifico (vedere immagini) sono una sorta di “finestra sull’Universo” per affascinare scolaresche, famiglie, oratori e grande pubblico, ed occasione di intrattenimento e soste educative (basta pensare alla “Piazzetta della Meridiana” nella quale è istallata un orologio solare e l’altra la “Piazzetta delle Stelle” per il posizionamento di numerosi telescopi) immerse nella natura tra ulivi e macchia mediterranea con un completo panorama di interessanti offerte culturali, anche personalizzabili secondo le specifiche esigenze.
 

Le attività del Parco Astronomico “San Lorenzo” spaziano in:

·         Visite didattiche, diurne e serali, per le scuole di ogni ordine e grado e per le

persone di ogni età;

·         Osservazioni del cielo e del Sole al Telescopio;

·         Spettacoli all’interno del Planetario;

·         Corsi, Congressi e Seminari in ambito astronomico;

·         Attività didattiche e formative in genere

Oltre ai percorsi naturalistici (area birdgardening, etc.), vengono riprodotti antichi strumenti che gli uomini, sin dal neolitico, utilizzavano per scandire il tempo: orologi solari (le famose “meridiane”) e quadranti astronomici in pietra o lastra marmorea.

g

Le funzioni del Parco Astronomico

Il Parco Astronomico San Lorenzo è caratterizzato dalla possibilità di svolgere un’ampia gamma di funzioni e servizi al cittadino (scuole, enti, associazioni, privati, etc.). In particolare esso può svolgere:
 

Una Una funzione sociale: le attività del Parco Astronomico sono aperte a tutte le persone di ogni età ed offre al grande pubblico un vasto panorama di collaudati servizi culturali, un’occasione concreta per toccare con mano l’affascinante mondo dell’astronomia. Tali attività sono coordinate da parte dell’A.S.L.A. Associazione Astronomica San Lorenzo, già da alcuni molto attiva nella divulgazione scientifica.

2.    Una funzione didattica: alla Struttura possono accedere scolaresche per visite guidate sia diurne che notturne. In particolare, si possono sviluppare attività che coinvolgano le scuole di ogni ordine e grado, dall’Infanzia alle Secondarie di I° grado, dalle Secondarie di II° grado (Licei, Istituti tecnici e scientifici) alle Facoltà Universitarie, integrando e alternando gli insegnamenti teorici con osservazioni e dimostrazioni di carattere pratico. Il Parco Astronomico “San Lorenzo” è un importante riferimento in ambito didattico e turistico-culturale di elevato livello.

3.    Una funzione turistica: le iniziative del Parco Astronomico San Lorenzo arricchiscono il panorama culturale territoriale; infatti, i nostri piccoli paesi intrisi di storia e le nostre campagne, sono meta di un turismo che spesso insegue il trinomio memoria-natura-cultura, legato in modo inscindibile alla vicinanza di importanti località balneari e marine. Basta pensare che Casarano ha una posizione strategica nel “cuore” della Penisola Salentina, a pochi chilometri di distanza da Santa Maria di Leuca, Gallipoli e Otranto, e da una grande città come Lecce. A tal proposito il Parco Astronomico è impegnato a proporre un “pacchetto” di servizi per l’estate agli agriturismi, B&B, etc. del comprensorio comunale e limitrofo.

Una funzione scientifica: sono attivi progetti di collaborazione con scuole, enti ed altre associazioni del territorio e soprattutto con l’Università del Salento,  in virtù della presenza di un importante Dipartimento come quello di Fisica (al quale è iscritto in qualità di studente il rappresentante del Gruppo Informale), allo scopo di svolgere l’attività scientifica consentita dal sito e dalla strumentazione a disposizione. Inoltre, si organizzano nella sala convegni, all’interno del Museo del Cosmonauta (vedere dettagli sotto), incontri (già peraltro svolti) a carattere scientifico con alcuni ricercatori e divulgatori del mondo universitario leccese.

Giuseppe De Filippi - direttore del Parco Astronomico San Lorenzo

g

INFO e PRENOTAZIONI al num. 328/8356836

g

Il PARCO ASTRONOMICO SAN LORENZO si trova in contrada Manfio - Mascarane

sulla s.p. Casarano - Ruffano (Le) km 3...   trovi qui la mappa!

 

PARCO ASTRONOMICO SAN LORENZO

contrada Manfio/Mascarane s.p. Casarano - Ruffano (Le) km 3  -  InfoTel: 328/8356836